Sì della Camera al ddl DAT. Ora al Senato

La Camera ha approvato la proposta di legge sulle disposizioni anticipate di trattamento, il cosiddetto biotestamento, con 326 voti a favore, 37 contrari e 4 astenuti.

Hanno votato sì Pd, M5S, Democratici e progressisti, Sinistra italiana, Alternativa libera, Psi, Civici e innovatori; per il no si sono espressi Udc, Idea, Fratelli d’Italia, Lega, Alternativa popolare e Forza Italia, che ha lasciato comunque libertà di coscienza, linea, quest’ultima, seguita da Democrazia solidale-Cd e Direzione Italia.

Il testo passa ora al Senato. (AdnKronos 20 aprile 2017)

Per approfondire leggi l'articolo sul Corriere della Sera cliccando qui

 


19 aprile 2017

Approvati a larga maggioranza alla Camera gli  articoli 1 e 2 della proposta di legge sulle DAT oggi, 19 aprile 2017.

Il paziente potrà rifiutare idratazione e nutrizione artificiali. La legge esonera il medico da ogni responsabilità riconoscendogli comunque la possibilità di fare obiezione di coscienza, anche se le volontà dell'assistito dovranno comunque essere rispettate dalla Struttura. 

Regole valide anche per Strutture cattoliche convenzionate 

La discussione riprenderà domani 20 aprile.

Per saperne di più leggi l'articolo su:

 

 

 
 
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It

Powered by Opengraph S. e T. - Note Legali - Ultimo aggiornamento 24 luglio 2017